chiudi

Monte Scuderi e Fiumedinisi

˙
Monte Scuderi e Fiumedinisi

Monte Scuderi e Fiumedinisi

Monte Scuderi e Fiumedinisi
Monte Scuderi e Fiumedinisi
poiana
poiana
sagra24
sagra24
monte-scuderi-mamma-sicily (4)
monte-scuderi-mamma-sicily (4)
monte-scuderi-mamma-sicily (2)
monte-scuderi-mamma-sicily (2)
monte-scuderi-mamma-sicily-1
monte-scuderi-mamma-sicily-1
poianaA 1253 metri di altitudine si erge questo misteriosissimo monte della catena dei Peloritani. Arrivarci è una bellissima esperienza accentuata dal fatto che è possibile farlo attraverso un lungo percorso naturalistico, in altri termini: una passeggiata infilati nella natura.

Tra valloni, piante di roverella, fiumare, lecci, agrifogli, falchi, poiane .. ci si inerpica in questi monti metalliferi (perché ricchi di giacimenti minerari) che si sono formati 250 milioni di anni fa.

 

monte-scuderi-mamma-sicily (4)Si passa attraverso diverse Fosse delle Nevi (foto), enormi buchi nel terreno dove un tempo veniva conservato il ghiaccio che poi veniva distribuito nei sottostanti paesi. Il panorama è certamente uno dei grandi protagonisti della passeggiata, fiondandosi dall’Etna sino alla dirimpettaia Italia, con il mare che la fa da padrone assoluto di questo delizioso quadretto.
Dopo quasi due ore di camminata si giunge finalmente in cima: un vastissimo pianoro con misteriose tracce del passato, dalla preistoria fino all’alto medioevo. Qua si pensa fosse l’abitato bizantino di Micos. Sia sul lato meridionale e cioè dove convergono i sentieri provenienti da Alì e dalla valle di Fiumedinisi, presso la Porta del Monte, che sul versante settentrionale, dove convergono i sentieri provenienti da Itala, Pezzolo, Altolìa e dalla carrozzabile per Piano Margi, esistono ancor tracce di un imponente muro di cinta che difendeva l’accesso al pianoro. In cima ci sono tracce di diverse costruzioni con la tipica pietra cristallina del luogo. Nella parte sud-orientale, vicino a grandi cumuli di pietre si nota una grande stanza denominata la Casa del Re.
I terreni circostanti quest’area sono cosparsi di cocci di vario tipo riferibili al periodo bizantino ma sono state trovate anche diverse monete di quel periodo (fino all’VIII secolo d.C.) .
Infine, non si può non ricordare il fatto più significativo attorno questa valle: la leggenda della “truvatura”, ovvero di un tesoro che nei secoli è stato più volte cercato, non solo dalla popolazione ma, addirittura, da diversi nobili e re di Sicilia. Quindi, qualcosa forse c’è ! monte-scuderi-mamma-sicily (2)Il monte fa parte della “Riserva Naturale Fiumedinisi e Monte Scuderi”, caratterizzata, come precedentemente detto, da molte fiumare, soprattutto nella parte bassa, ricchissime di minerali tra i quali: l’argento, l’oro, l’allume, il rame, il ferro … e che nel passato hanno costituito un’importante risorsa lavorativa.
La più famosa di queste fiumare è certamente quella di Fiumedinisi.
Percorrendola dal paese verso nord, dopo circa 6 km si divide in due rami: quello di sinistra è il torrente Vacco, ai cui fianchi si trovano le cosiddette Pietre di Caloro (miniere aurifere), mentre a destra continua prendendo il nome di Santissima. Questo fiumiciattolo, arrivato all’altezza del versante occidentale di Monte Scuderi, si biforca nuovamente originando a sinistra la Valle degli Eremiti (vedi oltre), mentre a destra prosegue con il nome di Valle Lameri e giunge sino al Piano Margi da dove inizia una bellissima mulattiera, percorribile a piedi, che si inerpica verso Pizzo Sale. Uno dei posti più belli, incantati, è certamente la Valle degli Eremiti dove il gioco tra l’acqua del fiume, rocce dalle pareti altissime, flora e fauna, erano (e sono) il luogo ideale per i cercatori della “pace assoluta”.
Fu frequentato da molti eremiti (da cui il nome) che abitavano dentro le numerose grotte che si aprono in questa vallata. Si vedono anche ruderi di un santuario e di un convento. Ed anche, per non farsi mancare niente, un serie di moderni barbecue utilizzati dagli abitanti di Fiumedinisi per arrostire la carne, durante la festa della SS Trinità (Settembre).Segnaliamo anche la zona dell’Acqua Menta, sull’omonima valle, dove la flora è caratterizzata da piantine di menta.

Luoghi correlati

Monte Scuderi

Monte Scuderi A 1253 metri di altitudine si erge questo misteriosissimo monte della catena dei Peloritani. Arrivarci è una bellissima esperienza accentuata dal fatto che è possibile farlo...

Monti Peloritani

Caratteristiche Generali I monti Peloritani sono una catena montuosa che si sviluppa nella Sicilia nordorientale. Essi si estendono per quasi 70 chilometri da Capo Peloro fino al confine con i vicini...

Dorsale Peloritana Antennamare-Portella Mandrazzi

E’ una bellissima esperienza naturalistica, che trafigge i Peloritani dal Santuario di Antennamare sino a Portella Mandrazzi, nei pressi di Rocca di Novara di Sicilia. Settanta chilometri su strada...