chiudi

Poggio Cocola Poira

˙
Poggio Cocola Poira

Poggio Cocola Poira

Poggio Cocola Poira
Poggio Cocola Poira
85-ponte-romano-pietralunga-paterno-sicily
85-ponte-romano-pietralunga-paterno-sicily
Poggio Cocola-Poira / Ponte Romano di Pietralunga / Monte Castellaccio ponte romano di PietralungaE’ un’area ad occidente di Paternò, a ridosso del fiume Simeto, assoluto protagonista del fatto che oggi ne parliamo. Il fiume, difatti, ha da sempre rappresentato un elemento fondamentale per la creazione di antichi insediamenti. Il Simeto poi, essendo anche il più lungo di Sicilia, ha visto sorgere diversi abitati nei suoi pressi.

Partendo dall’ottocentesco Allevamento dei Cavalli, in piena campagna, e preferibilmente con una cartina in mano, si guada il vicino Simeto e si arriva al ponte romano di Pietralunga(foto). Pochissimi i ruderi di quello che fu uno dei tanti ponti sul fiume.
Poco oltre sono le Salinelle del fiume, vulcanelli di fango (tipici qua in Sicilia).
Si può quindi decidere di fare una salita al monte Castellaccio(225 m), sede di un abitato di 2000 e passa anni addietro. Oltre labili tracce di una capanna ovoidale con al centro una piattaforma di terracotta con alcuni pestelli e semi di grano e orzo sono state anche rinvenute ceramiche greche di fine VIII sec. a.C.Castello di Poira
Lasciato il monte e continuando a camminare in direzione ovest, tra gli ondulati colli, si può arrivare a Poggio Cocola, altro insediamento dell’età del Bronzo successivamente ellenizzato. E’ un ampio pianoro, in bellissima posizione panoramica. Qualcuno ha ipotizzato che qua fosse la sede dell’introvabile, arcaica Inessa. Mura e ruderi di edifici lasciano ancora perplessi circa la presenza di un’importante città.
L’area presenta alcune tombe scavate nella roccia del V secolo a.C. e soprattutto, nella parte più alta, una maestosa costruzione detta Castello di Poira (foto). Si tratta di una masseria fortificata appartenuta a qualche importante personaggio e forse sul sito di una preesistente antica costruzione.
Magari, l’acropoli dell’antica Inessa ?  Poco oltre si trova la Grotta degli Schiavi, secondo alcuni un Ergastulum romano, dove venivano posti gli schiavi alla fine della giornata.

Luoghi correlati

Museo Regionale di Adrano

Solo la sede del museo vale il prezzo del biglietto: il castello normanno a pianta rettangolare, di 33m di altezza, del XII secolo Il museo ospita soprattutto materiale proveniente dal territorio di...

Adrano, Mendolito ed il Ponte dei Saraceni

Adrano, la Città di Mendolito e il Ponte dei Saraceni Nella parte occidentale della provincia di Catania, la città greca di Adrano del V sec. a.C. era una delle più importanti della Sicilia....

Riparo Cassataro

Riparo Cassataro In contrada Picone, a ridosso del fiume Simeto, è questa grotta (riparo) dove sono presenti alcune incisioni fatte da preistorici siciliani (5.000 a.C. ?). Sono pitture in ocra...