chiudi

Isola di Linosa e Lampione

˙
Isola di Linosa e Lampione

Isola di Linosa e Lampione

A due passi dal mare africano, questa riserva naturale è caratterizzata da una spettacolare flora e fauna sottomarina: stelle marine rosso porpora, fondali incontaminati e ricchi di vita, invertebrati e fauna dai colori smaglianti…

E’ quindi un paradiso per i subacquei  ed anche per le tartarugheCaretta carrettache ogni due anno nidificano.
Linosa è un’isola vulcanica costituita da quattro centri eruttivi: Monte Rosso, la vetta più alta (197 m s.l.m.); Monte Vulcano a sud-est; Monte Bandiera, ai cui piedi sorge il centro abitato; e Monte Nero che si apre sul mare, a Cala Pozzolana di Ponente.
La sua attività vulcanica ebbe inizio 500.000 anni fa nel Pleistocene e si collega alle manifestazioni tettoniche del Mediterraneo.
La riserva naturale Isole Pelagie Linosa e Lampione costituisce un ambiente particolarissimo in cui crescono oltre 200 specie vegetali.
Muschi e licheni, misti a vegetazione rupestre, costituiscono il paesaggio abituale.
Questo è il regno della chiassosa berta maggiore. Nei pomeriggi d’estate, attraversare in barca le acque ricoperte dallo stormo fa un certo effetto.
Accanto alla berta, sono presenti anche il coniglio, il geco e la lucertola. Sullo scoglio disabitato di Lampione, nidifica ancora il falco della regina, mentre sott’acqua si riproducono lo squalo bianco e altre specie di squali pelagici. I suoi fondali lavici nascondono grotte ricche di ittiofauna pregiata, e di alghe variopinte.
La fauna ittica comprende, tra gli altri, cernie regine, donzelle, scorfani, murene e crostacei.

Luoghi correlati

Isola di Lampedusa

Più vicina all’Africa (138 km) che alla Sicilia (215 km), l’isola presenta una riserva naturale il cui apice è toccato dalla spiaggia dell’isola dei Conigli (6.000 mq, lungo la costa...

Pantelleria

Isola vulcanica (l’ultima eruzione risale al 1891) di incantevole bellezza, dal mare cristallino e dalle rocce scure, ricca di grotte e testimonianze del passato. Presenta una fitta vegetazione, con...

Licata

Licata Phintya, probabile nome della potente Licata di epoca greca (IV secolo a.C.), conserva tracce del suo glorioso passato (non solo siceliota) sparse per il territorio e la città. In...